Cooperfidi Abruzzo, presente sul territorio Aquilano e Abruzzese dal 1981, ha fornito assistenza e garanzie a più di 3000 imprese dalla sua fondazione e, oggi, ha più di 1500 soci attivi iscritti.

Con l’entrata in vigore della Riforma dei Confidi, a Cooperfidi fanno ricorso imprese di tutti i principali comparti economici presenti sul territorio (Commercio, Industria, Artigianato, Agricoltura e Liberi Professionisti).

Cooperfidi, inoltre, è convenzionata con il Medio Credito Centrale-Banca del Mezzogiorno, per fornire ai soci la Controgaranzia dello Stato, abbattendo ulteriormente il rischio sui finanziamenti e riducendo il tasso di interesse.


Materiale utile per le riaperture:

Download
MASCHERA.jpg
Formato JPG 443.7 KB
Download
GELMANI.jpg
Formato JPG 180.9 KB
Download
DISTANZIAMENTO.jpg
Formato JPG 251.5 KB
Download
Poster_MINI SALUTE.png
Formato Portable Network Grafik 4.3 MB
Download
scheda_rilevazione_temperatura.pdf
Documento Adobe Acrobat 132.7 KB
Download
Covid-19 Fiepet.pdf
Documento Adobe Acrobat 404.2 KB
Download
registrazione_interventi_di_pulizia.pdf
Documento Adobe Acrobat 45.5 KB


Download
Dl rilancio, le novità previste in manovra,
Sintesi delle anticipazioni aggiornate al 13 05 2020
DL-RILANCIO_REV4.pdf
Documento Adobe Acrobat 3.7 MB



Download
Allegato 4 bis per la richiesta di finanziamenti di importo non superiore ad € 25.000,00
nuova versione dell’Allegato 4 (“Allegato 4-bis”) che dovrà essere utilizzata per richiedere la garanzia del Fondo per i finanziamenti di importo non superiore a 25.000 euro, ai sensi della lettera m), comma 1, dell’art.13, DL Liquidità 23/2020.
Allegato-4-bis.docx
Documento Microsoft Word 58.6 KB


La Confesercenti Abruzzo – Sede di L'Aquila / Avezzano, attraverso il suo Patronato Epasa-Itaco, offre il servizio per la presentazione delle pratiche necessarie a richiedere l’indennità di 600 euro prevista dal Decreto “Cura Italia” (n. 18/2020).

Queste indennità, previste dagli artt. 27, 28, 29, 30 e 38 del D.L. , nei limiti delle risorse stanziate dal Governo, spettano in particolare alle seguenti categorie:

1.      Liberi professionisti e collaboratori coordinati e continuativi (art. 27);

2.      Artigiani, Commercianti, Coltivatori diretti, coloni e mezzadri, iscritti alle gestioni speciali dell’AGO (art. 28);

3.      Lavoratori stagionali dei settori del turismo e degli stabilimenti termali (art. 29);

4.      Lavoratori agricoli (art. 30);

5.      5. Lavoratori dello spettacolo (art. 38).

Le indennità non sono tra esse cumulabili e non sono riconosciute ai percettori di reddito di cittadinanza.
Riferendosi ai lavori autonomi,  possono aver diritto ai 600 euro non solo i titolari d’impresa, ma anche i collaboratori, purché con obbligo di iscrizione alla gestione speciale AGO artigiani, commercianti, CD/CM, non titolari di pensione e non iscritti ad altre forme obbligatorie, ad eccezione della Gestione Separata.

 

Si ricorda che chi lo desidera, potrà personalmente e autonomamente inoltrare telematicamente all’INPS la richiesta, previa domanda di accreditamento presso l’Istituto.

 

Per coloro che intendono avvalersi della nostra assistenza, tramite il Patronato EPASA-ITACO del sistema CONFESERCENTI ABRUZZO, abbiamo attivato il servizio per la predisposizione e invio delle domande, a partire da domani, 1 Aprile, giorno di apertura della piattaforma dedicata da parte dell’INPS. E possibile contattarci ai seguenti recapiti: 347.9548127 (Solidea D’Alanno)  -  349.2669699 (Carlo Rossi)  -  Mail: avezzano@confesercentiabruzzo.it



SI COMUNICA A TUTTI I GENTILI UTENTI CHE, IN OTTEMPERANZA A QUANTO PREVISTO DAL DECRETO DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEL 9 MARZO 2020, COOPERFIDI OSSERVERA' UNA RIDUZIONE DELL'ORARIO LAVORATIVO CON APERTURA DEGLI UFFICI DALLE ORE 09.00 ALLE ORE 13.00.

QUANTO SOPRA PER LIMITARE LO SPOSTAMENTO DELLE PERSONE FISICHE SUL TERRITORIO NAZIONALE.

CI SCUSIAMO PER IL DISAGIO.

SIAMO COMUNQUE RAGGIUNGIBILI AI RECAPITI TELEFONICI INDICATI SUL SITO www.cooperfidi-abruzzo.com.


Fideiussione per Contributi Pubblici a Fondo Perduto

L’impresa che si aggiudica un contributo pubblico per poter ottenere un anticipo del contributo a fondo perduto deve presentare una fideiussione all’Ente erogante.

Ci occupiamo di reperire le migliori soluzioni di Fideiussione per tutti coloro che si sono aggiudicati un contributo pubblico.

Contattaci allo 0862/65994 per maggiori informazioni.

 

OAM n. A10170                                                                                                   IVASS n. E000644234

 

Download documenti necessari



 

 

Cooperfidi Abruzzo Augura a tutti

un Sereno Santo Natale e un Felice Nuovo Anno 2020.

 

I nostri Uffici saranno chiusi

dal 23-12-2019 al 06-02-2020.

Le attività riprenderanno il 07-02-2020.

 

Per comunicazioni urgenti

Tel. 339/7919607

 



Si comunica che gli uffici di Cooperfidi Abruzzo resteranno chiusi dal giorno 12 al giorno 16 agosto. 
Le attività riprenderanno regolarmente il 19 agosto.
Buon Ferragosto a tutti.








Si comunica che gli uffici di Cooperfidi Abruzzo resteranno chiusi dal giorno 13 al giorno 17 agosto. le attività riprenderanno regolarmente il 20 agosto.

 


Buon Ferragosto a tutti.

 


SINTESI DEL BANDO REGIONALE PER GLI AIUTI NELLE ZONE DEL SISMA DELL'ALTA VALLE DELL'ATERNO:

SOGGETTI BENEFICIARI

Imprese da 0 a 4 dipendenti, operanti nei comuni abruzzesi, che risultino attive presso la competente Camera di Commercio Industria e Artigianato alla data del 18/01/2017, nonché alla data di presentazione della domanda. ZONE: PIZZOLI, BARETE, CAGNANO, MONTEREALE, CAPITIGNANO, CAMPOTOSTO.

SPESE AMMISSIBILI

Le spese ammissibili sono quelle sostenute dal 1.1.2017 al 31.12.2017 e strettamente necessarie e funzionali all’esercizio dell’attività:
a. i costi di gestione per il funzionamento sostenuti dal 1 Gennaio 2017 al 31 Dicembre 2017 (a titolo esemplificativo e non esaustivo: acquisti di merci, materie prime, semilavorati e, comunque, tutte quelle connesse al regolare svolgimento dell’attività quali utenze, spese di trasloco, canoni di locazione, spese di amministrazione generale), 
Il contributo per il rimborso dei costi gestione di cui alla precedente lett. a) non può superare il 50% delle spese documentate sostenute dal 1 Gennaio e non oltre il 31 Dicembre 2017 nel limite massimo di € 5.000,00; 
b. le spese di investimento sostenute dal 1 Gennaio 2017 al 31 Dicembre 2017 ( a titolo esemplificativo e non esaustivo: acquisto di macchinari, arredi, impianti, strumenti e attrezzature e per la realizzazione di impianti funzionali al ciclo produttivo o all’erogazione di servizi, spese per ristrutturazioni edili, spese per acquisto immobilizzazioni immateriali come, ad esempio, software e brevetti); 
Il contributo per il finanziamento di spese di investimento, di cui alla precedente lett. b), non può superare il 30% delle spese documentate sostenute dal 1 Gennaio e non oltre il 31 Dicembre 2017 nel limite massimo di € 10.000,00. 
Il contributo, così come calcolato ai sensi dei commi 3, 4 e 5, sarà erogato nella misura del: 
a. 100% per le spese già sostenute e documentate; 
b. 70% - a titolo di acconto – e del 30% - a titolo di saldo (dietro presentazione di documentazione) - per le spese non ancora sostenute.

SCADENZA PRESENTAZIONE

 

a. La prima scadenza per la presentazione delle domande è fissata al 31 ottobre 2017. Concorreranno alla formazione di una prima graduatoria le domande presentate entro tale data o, se inviate tramite raccomandata A/R, pervenute entro il 6 novembre 2017. Le domande pervenute oltre tale termine saranno istruite e valutate per l ‘inserimento nella seconda graduatoria; 
b. La seconda scadenza è fissata al 30 novembre 2017. Concorreranno alla formazione di una seconda graduatoria le domande presentate entro tale data o, se inviate tramite raccomandata A/R, pervenute entro il 6 dicembre 2017. Le domande pervenute oltre tale termine saranno istruite e valutate per l ‘inserimento nella terza graduatoria; 
c. La terza scadenza è fissata al 31 Dicembre 2017. Le domande presentate entro tale data concorreranno alla formazione di una terza graduatoria. Non saranno, in ogni caso, prese in considerazione le domande che, per qualsiasi causa di forza maggiore, dovessero pervenire oltre la data dell’8 gennaio 2018, anche se spedite in tempo utile;


CHIUSURA ESTIVA:
Gli uffici di Cooperfidi Abruzzo resteranno chiusi dal giorno 14 agosto al giorno 18 agosto 2017.
L'attività riprenderà lunedì 21 agosto.
Auguri di Buon Ferragosto a tutti.




          AVVISO DI CONVOCAZIONE

“ASSEMBLEA GENERALE SOCI”

 

SOCIETA’: “COOPERFIDI ABRUZZO – Società Cooperativa”

 Sede L’Aquila – C.so Vittorio Emanuele, n. 95 – P.IVA 00267810661

 

I SIGNORI SOCI,

sono invitati per il giorno 27 luglio 2017 in seconda convocazione alle ore 09.00, poiché la prima del 29 Giugno 2017 ore 23:30 è andata deserta, presso la NUOVA sede operativa in L’Aquila - Via Giuseppe Saragat, n. 80 – Nucleo Industriale di Pile, all’Assemblea Ordinaria Soci per discutere e deliberare sul seguente ordine del giorno:

 

1) APPROVAZIONE DEL BILANCIO chiuso al 31/12/2016, Nota Integrativa, relazione del Presidente nonché la relazione del Collegio Sindacale;

2) Ratifica cooptazione consiglieri dimissionari;

3) Determinazione compenso al Presidente del Consiglio di Amministrazione e del Collegio Sindacale – determinazione dei gettoni di presenza ai membri del Consiglio di Amministrazione e del Collegio Sindacale;

4) Rimborso delle Quote Sociali: richieste anno 2016.

 

                                                                                 

L’AQUILA, 30/06/2017      

 

Il PRESIDENTE

CLAUDIO ANTONELLI

 

 



La Regione Abruzzo ha emanato un bando per sostenere le imprese ricadenti in aree di crisi non complesse, a valere sui fondi POR-FESR 2014-2020.

La finalità è quella di finanziare piani di rilancio delle aziende operanti nelle aree interessate (Art. 5 del bando), che prevedano investimenti per riconversione industriale, razionalizzazione, realizzazione di nuovi prodotti o rinnovamento di impianti e processi produttivi.
Sono ammessi anche progetti di modernizzazione dei processi gestionali, dell’organizzazione, del marketing di imprese esistenti e di nuova costituzione. I progetti dovranno prevedere una spesa minima di 50.000 euro e massima di 200.000 euro, ad esclusione dei costi IVA che sono a carico del richiedente.

Potranno essere ammessi progetti:
A – Di investimento produttivo, volti, prioritariamente, all’implementazione di un nuovo prodotto o al significativo miglioramento del metodo di produzione già avviato, ottenuto attraverso cambiamenti di tecniche, attrezzature e/o software tendenti a diminuire il costo unitario di produzione e/o ad aumentare la capacità produttiva. In aggiunta alle tipologie di intervento sopra specificate, i potenziali beneficiari possono prevedere, nell’ambito di un progetto di investimento produttivo, interventi di miglioramento/adeguamento sismico degli stabilimenti adibiti a sede delle attività produttive, nella misura massima del 30% del totale dell’investimento ammissibile.
B – Progetti di investimento in promozione, volti all’implementazione di nuove metodologie di marketing che comportano significativi cambiamenti nella promozione dei prodotti o nelle politiche di prezzo, con esclusione delle spese di pubblicità.
Ulteriori specifiche sono riportate all’art.7 del bando.

Beneficiari – Possono partecipare a questo bando:
1) Le micro, piccole e medie imprese (mPMI), secondo la definizione di cui all’Art.2, punto 2, che, a pena di inammissibilità, alla data di pubblicazione del presente Avviso sul B.U.R.A.T., devono essere iscritte nel registro delle imprese presso la Camera di Commercio, Industria, Artigianato e Agricoltura (di seguito CCIAA) territorialmente competente, con codice ATECO 2007 principale limitatamente ai settori riportati nell’Allegato A al presente Avviso, così come dichiarato nella Domanda di Ammissione al finanziamento (Allegato I);
2) Le mPMI di nuova costituzione, anche se inattive, devono, alla data di pubblicazione del presente Avviso sul B.U.R.A.T., a pena di inammissibilità, essere iscritte nel registro delle imprese presso la CCIAA territorialmente competente, con codice ATECO 2007 principale, limitatamente ai settori riportati nell’Allegato A al presente Avviso, così come dichiarato nella Domanda di Ammissione al finanziamento (Allegato I).
3) Le società consortili che, alla data di pubblicazione del presente Avviso sul B.U.R.A.T., a pena di inammissibilità, devono essere costituite da PMI con le caratteristiche sopra indicate e le cui attività principali corrispondono ai codici ATECO 2007, limitatamente ai settori riportati nell’Allegato A al presente Avviso, così come dichiarato nella Domanda di Ammissione al finanziamento (Allegato I).

Come fare – Le Domande di Ammissione al finanziamento, secondo lo schema in Allegato I, in regola con le disposizioni normative di imposta di bollo, devono essere compilate in ogni parte ed inviate esclusivamente, pena l’esclusione, in modalità elettronica a mezzo di apposita piattaforma informatica all’indirizzo internet http://app.regione.abruzzo.it/avvisipubblici/, seguendo scrupolosamente le istruzioni tecniche riportate sulla piattaforma.

Scadenza – Le Domande di Ammissione al finanziamento devono essere presentate, a pena di esclusione, a partire dal giorno lunedì 15 maggio 2017 ore 10:00 e fino al giorno mercoledì 28 giugno 2017 ore 12:00. Non saranno prese in considerazione le domande relative alle proposte progettuali la cui procedura di caricamento sulla piattaforma informatica non sia stata totalmente conclusa entro il limite temporale indicato (ore 12:00).

Informazioni – L’unità organizzativa titolare del procedimento è il Servizio Competitività e Attrazione degli Investimenti, del Dipartimento Sviluppo Economico della Regione Abruzzo, con sede in Via Passolanciano, 75, 65125 Pescara. Il Responsabile del Trattamento e Responsabile Unico del Procedimento è il Dirigente del Servizio Competitività e Attrazione degli Investimenti, dott. Piergiorgio Tittarelli. Le informazioni sul procedimento potranno essere richieste al telefono n. 085/767 2320. ed ai seguenti indirizzi di posta elettronica: dpg015@regione.abruzzo.it oppure dpg015@pec.regione.abruzzo.it.

 

Approvazione Bilancio 2016

Cooperfidi Abruzzo, alla luce del nuovo provvedimento della Banca d'Italia del 2 agosto 2016 - Art. 112 del TUB, che prevede l'applicazione di nuove disposizioni per i "Confidi Minori", già annunciata nel D.lgs n. 139/2015, "Disposizioni da applicare fin dal Bilancio 2016"

COMUNICA A TUTTI I SOCI

che la scrivente si avvarrà del maggior termine (180 giorni) previsto dall'art. 2364 comma 2 del Codice Civile, per l'approvazione del Bilancio chiuso al 31/12/2016.
Pertanto le date per la convocazione dell'Assemblea Ordinaria e tutte le delibere conseguenti saranno differite a far data dalla fine di giugno. Ci scusiamo per il disagio.



Con l'entrata in vigore del Decreto 78/2015, art. 11, comma 12 Linea d): “Fare Centro” diventi attuativo, Cooperfidi Abruzzo si è strutturata per garantire la parte eccedente non coperta dal Bando suddetto e arrivare alla copertura del 100% per tutti i soggetti beneficiari delle agevolazioni.

 

Tale decreto, che intende favorire attraverso un contributo a Fondo Perduto, il ripopolamento del centro storico aquilano e dei centri storici minori attraverso la creazione e lo sviluppo di nuove iniziative e sostenere il rientro delle attività, prevede una ’agevolazione che non potrà superare il 70% della spesa ammissibile, lasciando così “scoperta” una quota del 30% che, attraverso Cooperfidi, potrà essere finanziata con apposite convenzioni con gli Istituti di Credito.


 

 

 

 

 

Emanata dal Comune dell'Aquila, Dipartimento Ricostruzione, Circolare per i pagamenti dei Sal e per i pagamenti diretti al subappaltatore/rifornitore (11 gennaio 2016)

 

Scarica la circolare sul link sottostante:

 

Circolare del Dipartimento ricostruzione per i pagamenti dei Sal e per i pagamenti diretti al subappaltatore/rifornitore (11 gennaio 2016)


Download
Variate Condizioni Riservate ai Soci Cooperfidi Abruzzo - Banca Popolare dell'Emilia Romagna
Dal 1 aprile 2015 varieranno le condizioni riservate dalla B.P.E.R. ai soci di Cooperfidi Abruzzo. Per alcune tipologie di operazioni le condizioni e i tassi riservati sono stati oggetto di revisione e miglioramento, soprattutto per le imprese con rating basso o intermedio. Per informazioni o chiarimenti in merito contattaci allo 0862/65994 o scrivici all'indirizzo: info@cooperfidi-abruzzo.com
pricing Confidi - Bper - 2015.03.16 MT e
Documento Adobe Acrobat 186.3 KB